Leggermente plus - Laboratorio di scrittura 4-5 Sfoglialibro

UN MARE DI NEBBIA E guardai nella valle: era sparito. Tutto? Sommerso! Era un gran mare piano, ano, grigio, senz onde, senza lidi, unito. E c era appena qua e là, lo strano vocio di gridi di piccoli selvaggi: uccelli per quel mondo vano. E in alto, in cielo, scheletri di faggi (1) , come sospesi, e sogni di rovine e di silenziosi eremitaggi (2) . Ed un cane uggiolava (3) senza ne. Capire le parole (1) Faggio: albero alto e imponente che si trova in tutta Europa. (2) Eremitaggio: abitazione isolata e tranquilla in cui un tempo vivevano gli eremiti. (3) Uggiolare: emettere un lamento; si dice dei cuccioli di cane quando si lamentano in modo sommesso e continuo. G. Pascoli Leggi con attenzione la poesia e scrivi la parafrasi. arafrasi. PARAFRASI 133

Leggermente plus - Laboratorio di scrittura 4-5 Sfoglialibro