Descrivere un ambiente

Imparo a scrivere un testo descrittivo Descrivere un ambiente Nella descrizione degli ambienti esterni e dei luoghi chiusi si utilizzano gli indicatori di luogo (destra, sinistra, davanti, dietro, sotto…) per localizzare ciò che viene osservato. La descrizione segue un ordine logico se si introduce l’argomento in generale e poi si analizzano i particolari, oppure un ordine spaziale se lo sguardo di chi descrive segue una direzione particolare. Nelle descrizioni soggettive si inseriscono aggettivi, similitudini e commenti. La villa si trovava fuori città, molto vicina al lago, da cui la separavano soltanto la ferrovia e una strada; stava, in posizione un po' elevata, in mezzo a un giardino ricco d'alberi. Da un viale d'ingresso, leggermente in salita, si arrivava davanti al lato sinistro della villa; a ciascuno dei suoi quattro angoli sorgeva un alto pioppo, ed erano tutti così vicini alla casa che parevano quasi sorreggerla. Gli alberi toglievano alla costruzione quadrangolare un po' della sua pesantezza, e anche quando si era sul lago, piuttosto al largo, la villa era riconoscibile da quei pioppi. Rid. da E. Canetti, La lingua salvata , Adelphi 1 Leggi il testo e rispondi. Che cosa sono le parole in rosso? Indicatori: temporali. spaziali. Quale ordine segue la descrizione? Logico. Spaziale. L’autore descrive: in modo distaccato. in modo partecipativo. Si tratta di una descrizione: oggettiva. soggettiva. 2 Descrivi la tua casa o una costruzione che conosci bene. Utilizza gli indicatori spaziali e segui l'ordine che preferisci, logico o spaziale.
Imparo a scrivere un testo descrittivo Descrivere un ambiente Nella descrizione degli ambienti esterni e dei luoghi chiusi si utilizzano gli indicatori di luogo (destra, sinistra, davanti, dietro, sotto…) per localizzare ciò che viene osservato. La descrizione segue un ordine logico se si introduce l’argomento in generale e poi si analizzano i particolari, oppure un ordine spaziale se lo sguardo di chi descrive segue una direzione particolare. Nelle descrizioni soggettive si inseriscono aggettivi, similitudini e commenti. La villa si trovava fuori città, molto vicina al lago, da cui la separavano soltanto la ferrovia e una strada; stava, in posizione un po' elevata, in mezzo a un giardino ricco d'alberi. Da un viale d'ingresso, leggermente in salita, si arrivava davanti al lato sinistro della villa; a ciascuno dei suoi quattro angoli sorgeva un alto pioppo, ed erano tutti così vicini alla casa che parevano quasi sorreggerla. Gli alberi toglievano alla costruzione quadrangolare un po' della sua pesantezza, e anche quando si era sul lago, piuttosto al largo, la villa era riconoscibile da quei pioppi. Rid. da E. Canetti, La lingua salvata , Adelphi 1 Leggi il testo e rispondi. Che cosa sono le parole in rosso? Indicatori:   temporali.   spaziali. Quale ordine segue la descrizione?   Logico.   Spaziale. L’autore descrive:   in modo distaccato.   in modo partecipativo. Si tratta di una descrizione:   oggettiva.   soggettiva.                     2 Descrivi la tua casa o una costruzione che conosci bene. Utilizza gli indicatori spaziali e segui l'ordine che preferisci, logico o spaziale.