Il complemento oggetto

Sintassi Il complemento oggetto Osserva. La parola “storia” e il sintagma “il paziente” si chiamano espansioni, in quanto hanno fornito maggiori informazioni sul significato della frase minima. Nel caso delle due frasi prese in esame, le espansioni prendono il nome di espansione diretta o complemento oggetto in quanto non sono introdotte da una preposizione semplice o articolata e perché rispondono alle domande “Chi? Che cosa?”. Ricorda ! I complementi o espansioni sono parole che si aggiungono al soggetto, al predicato e ad altri elementi della frase per completarne il significato e renderla quindi più chiara. L’espansione del predicato verbale che risponde alle domande Chi? Che cosa? si chiama COMPLEMENTO OGGETTO o ESPANSIONE DIRETTA. 1 Completa la tabella inserendo un soggetto e un complemento oggetto per ogni predicato. Soggetto Predicato Complemento oggetto coltiva hanno chiesto vende guardavano ha rimproverato fa avevano visto Attenzione ! Non confondere il complemento oggetto con il soggetto! Se seguirai il metodo che ti viene insegnato, non potrai sbagliare. Metodo di analisi: osserva attentamente! Oggi Martina ha invitato i suoi compagni alla sua festa di compleanno. - Cerca nella frase il predicato verbale: ha invitato . - Ora domandati: "Chi ha fatto l’azione di invitare?" La risposta ti indicherà il soggetto: Martina . - Formula per intero la frase minima: Martina ha invitato . - Domandati: "Chi?" I suoi compagni (complemento oggetto). 2 Nelle seguenti frasi, cerca e sottolinea in rosso il complemento oggetto. Per individuarlo segui il metodo proposto nell’esempio. Questa mattina Gigi ha comprato un quaderno nuovo. Nello spettacolo di Natale Maria recitava una parte difficile. Ogni mattina il nonno legge il giornale ai giardini pubblici. Ho avuto un bel voto nel compito di matematica. Paolo ha accompagnato Giovanna alla festa di carnevale. 3 Collega le frasi minime al rispettivo complemento oggetto per formare frasi di senso compiuto. La mamma cucina un gelato. Giorgia studia scienze. La maestra spiega una poesia. I bambini vorrebbero il pesce. Salutami la stanza. Papà guarda Martina! Matteo accende la televisione. Il termosifone scalda il computer. 4 Nelle seguenti frasi sottolinea di blu il soggetto, di verde il predicato verbale e di arancione il complemento oggetto. Domenica prossima papà porterà Francesco allo stadio. Il mio gatto mangia dei croccantini dalla sua ciotola. Martina abbraccia affettuosamente la mamma. Dalla finestra Chiara vede il mare.
Sintassi Il complemento oggetto  Osserva. La parola “storia” e il sintagma “il paziente” si chiamano espansioni, in quanto hanno fornito maggiori informazioni sul significato della frase minima. Nel caso delle due frasi prese in esame, le espansioni prendono il nome di espansione diretta o complemento oggetto in quanto non sono introdotte da una preposizione semplice o articolata e perché rispondono alle domande “Chi? Che cosa?”. Ricorda ! I complementi o espansioni sono parole che si aggiungono al soggetto, al predicato e ad altri elementi della frase per completarne il significato e renderla quindi più chiara. L’espansione del predicato verbale che risponde alle domande Chi? Che cosa? si chiama COMPLEMENTO OGGETTO o ESPANSIONE DIRETTA. 1 Completa la tabella inserendo un soggetto e un complemento oggetto per ogni predicato. Soggetto Predicato Complemento oggetto   coltiva     hanno chiesto     vende     guardavano     ha rimproverato     fa     avevano visto   Attenzione ! Non confondere il complemento oggetto con il soggetto! Se seguirai il metodo che ti viene insegnato, non potrai sbagliare. Metodo di analisi: osserva attentamente! Oggi Martina ha invitato i suoi compagni alla sua festa di compleanno. - Cerca nella frase il predicato verbale: ha invitato . - Ora domandati: "Chi ha fatto l’azione di invitare?" La risposta ti indicherà il soggetto: Martina . - Formula per intero la frase minima: Martina ha invitato . - Domandati: "Chi?" I suoi compagni (complemento oggetto). 2 Nelle seguenti frasi, cerca e sottolinea in rosso il complemento oggetto. Per individuarlo segui il metodo proposto nell’esempio.  Questa mattina Gigi ha comprato un quaderno nuovo.  Nello spettacolo di Natale Maria recitava una parte difficile.  Ogni mattina il nonno legge il giornale ai giardini pubblici.  Ho avuto un bel voto nel compito di matematica.  Paolo ha accompagnato Giovanna alla festa di carnevale. 3 Collega le frasi minime al rispettivo complemento oggetto per formare frasi di senso compiuto.  La mamma cucina   un gelato.  Giorgia studia   scienze.  La maestra spiega   una poesia.  I bambini vorrebbero   il pesce.  Salutami   la stanza.  Papà guarda   Martina!  Matteo accende   la televisione.  Il termosifone scalda   il computer. 4 Nelle seguenti frasi sottolinea di blu il soggetto, di verde il predicato verbale e di arancione il complemento oggetto.  Domenica prossima papà porterà Francesco allo stadio.  Il mio gatto mangia dei croccantini dalla sua ciotola.  Martina abbraccia affettuosamente la mamma.  Dalla finestra Chiara vede il mare.