Leggermente Plus - Lingua e linguaggi 4 Sfoglialibro

La volpe PROGETTO Il piccolo Principe Carte in tavola PICCOLO PRINCIPE Scheda 14 Carte in tavola completa. Scheda nel dettaglio. 232 In quel momento comparve una volpe. Chi sei? le domandò il piccolo Principe. Sei molto carina! Sono una volpe! Vuoi giocare con me? Sono così triste . Non posso! Non sono addomesticata! E tu che fai qui? Cerco gli uomini, ma dimmi cosa vuol dire addomesticare? Gli uomini! Ma quelli pensano solo alle galline e hanno fucili, e sparano! Ma cosa vuol dire addomesticata? domandò il piccolo Principe che non rinunciava mai alle sue domande. Vuol dire creare dei legami spiegò la volpe. Ed è una cosa da lungo tempo dimenticata . Se tu mi addomestichi non sarai più un ragazzino qualunque. Ti aspetterò con trepidazione, riconoscerò il rumore dei tuoi passi! Ti prego addomesticami! Ma come si fa? Non ho molto tempo e ho da conoscere tante cose. Non si conoscono che le cose che si addomesticano. Dovrai venire ogni giorno alla stessa ora e sederti sempre più vicino, e poi un giorno mi lascerò accarezzare! Perché sempre alla stessa ora? Perché ci vogliono i riti! spiegò la volpe. Così il piccolo Principe addomesticò la volpe. Quando arrivò il momento di partire la volpe triste gli regalò un segreto: L essenziale è invisibile agli occhi. Non si vede bene che con il cuore! E allora lui seppe che la sua rosa era diversa da tutte le altre rose, e le altre non erano niente perché nessuno le aveva addomesticate. Lui adesso sapeva che era responsabile della sua rosa.

Leggermente Plus - Lingua e linguaggi 4 Sfoglialibro