Gli ostacoli e gli imprevisti: Tra fuoco e caimani

il TE STO NARR ATIV O il RACCONTO d'AVVENTURA Gli ostacoli e gli imprevisti Per saperne di più Jules Verne (1828-1905) è stato uno scrittore francese tra i più celebri autori di storie per ragazzi. I suoi romanzi d'avventura sono conosciuti in tutto il mondo e da essi sono stati tratti numerosi film per il cinema e la televisione. 120 Tra fuoco e caimani Lord Glenarvan e i suoi amici viaggiano in terre lontane alla ricerca del capitano Grant, naufragato con la sua nave, ma gli ostacoli e gli imprevisti si susseguono ogni giorno... Per sfuggire alla piena che li aveva sorpresi, Lord Glenarvan e i suoi amici si rifugiarono tra i rami di un grosso albero simile a un noce. Passarono alcune ore in quella scomoda situazione, scrutando con preoccupazione il cielo che prometteva un nuovo temporale. I primi lontani brontolii del tuono si sentirono verso le undici. Sporgendo il capo fuori del folto dei rami, si poteva scorgere il cielo solcato da scariche elettriche. Ben presto il rombo del tuono aumentò di intensità e di violenza, i lampi e i fulmini diventarono così fitti che l'erba ne appariva tutta incendiata. La pioggia non tardò molto a scrosciare. A un tratto all estremità di un ramo del noce si vide un globo di fiamma dentro un fumo nero. Il globo rotolò su se stesso, scoppiò come una bomba e un acre odore di zolfo si sparse nell aria. - L albero brucia! - esclamò Tom Austin. In pochi attimi infatti, le fiamme, alimentate dal vento si propagarono fra i rami dell'albero con furia divoratrice. Lord Glenarvan con i suoi compagni si rifugiarono nella parte dell albero che era più lontana dal fuoco e assistettero con terrore a quella visione paurosa. I rami incandescenti si distaccavano, torcendosi nell'aria buia come serpenti bruciati vivi, e cadevano poi a pezzi, sibilando, nelle minacciose acque sottostanti. Il fumo aveva reso l aria irrespirabile e gli uomini sull albero si sentivano soffocare: ormai non potevano più restare lassù: - In acqua, in acqua! - gridò Glenarvan. Wilson si gettò a capofitto nelle onde, ma subito dopo si udì la sua voce gridare con terrore folle: - Aiuto! Aiuto! Austin fu pronto ad accorrere e lo afferrò, domandandogli con angoscia: - Che c'è? - I caimani! I caimani!

Gli ostacoli e gli imprevisti: Tra fuoco e caimani