Leggermente Plus - Lingua e linguaggi 4 Libro accessibile

Il testo narrativo Il racconto realistico La fabula e l'intreccio Il compleanno di Greta Oggi per Greta è un giorno speciale perché la mamma… La luce del giorno splendeva. Appena sveglia, Greta non ricordava che giorno fosse; poi le è venuto in mente che quello era proprio il giorno del suo compleanno. Quando si è recata in cucina, ha notato sulla tavola un grande pacco, fasciato di carta luccicante azzurrina, con un vivace fiocco bianco e un cartoncino, su cui ha letto "Buon compleanno!". Per l'emozione il cuore ha cominciato a batterle forte forte e gli occhi le sono diventati lucenti come stelle. Si è messa subito a scartare il pacchetto, ma l'ansia di riuscire ad aprirlo la ostacolava nei movimenti. Quando finalmente ce l'ha fatta e ha sollevato il coperchio della grande scatola in un primo momento è rimasta perplessa, poi l'ha invasa una contentezza ancora più intensa: dentro c'erano tanti altri pacchetti di diversa grandezza, tutti fasciati di carta luccicante di colori diversi. Greta ha impiegato parecchio tempo ad aprirli e ogni volta il rinnovamento della sorpresa e della gioia l'ha costretta a continue esclamazioni di festosa meraviglia. Pareva che la mamma avesse letto con totale attenzione dentro la sua mente e avesse deciso di soddisfare tutti i suoi desideri: c'erano proprio tutti i giocattoli che lei aveva sognato, ma che mai aveva pensato di poter avere fra le mani per sé, un giorno. A. Lavatelli, Quando la luna scelse la notte, Piccoli La fabula è costituita dalla successione degli avvenimenti in ordine cronologico. L'intreccio, invece, è l’ordine che l’autore sceglie di dare ai fatti. Esplora il testo Il testo è suddiviso in quattro sequenze. Dai un titolo ad ogni sequenza rispettando l’ordine cronologico dei fatti. 1. 2. 3. 4. Secondo te, quale struttura narrativa è stata utilizzata? Fabula. Intreccio. Il compleanno di Greta La storia di Greta è stata riscritta cambiando la struttura narrativa. Greta era felicissima! Pareva che la mamma avesse letto con totale attenzione dentro la sua mente e avesse deciso di soddisfare tutti i suoi desideri: c'erano proprio tutti i giocattoli che lei aveva sognato, ma che mai aveva pensato di poter avere fra le mani per sé, un giorno. Greta aveva impiegato parecchio tempo ad aprire i pacchetti e ogni volta il rinnovamento della sorpresa e della gioia l'aveva costretta a continue esclamazioni di festosa meraviglia. I pacchetti erano di diversa grandezza, tutti fasciati di carta luccicante di colori diversi, e si trovavano dentro a un pacco più grande, che Greta inizialmente non riusciva ad aprire, come se l'ansia le ostacolasse i movimenti. Quando finalmente riuscì a sollevare il coperchio della grande scatola in un primo momento rimase perplessa, poi venne invasa da una contentezza ancora più intensa. Il grande pacco era stato precedentemente sistemato sulla tavola della cucina ed era stato fasciato di carta luccicante azzurrina, con un vivace fiocco bianco. Quando Greta lo vide il cuore aveva cominciato a batterle forte forte per l'emozione e gli occhi le erano diventati lucenti come stelle. E pensare che, appena sveglia, Greta non si ricordava neppure che giorno fosse: era il giorno del suo compleanno! Adatt. da A. Lavatelli, Quando la luna scelse la notte, Piccoli Rifletto sulla lingua Sottolinea nel testo i nomi astratti e ricopiali sul quaderno. Poi scrivi per ciascuno di essi l'aggettivo qualificativo corrispondente, come nell'esempio: Attenzione Attento Desideri Desiderati, desiderabili… Esplora il testo La stessa vicenda narrata nella pagina accanto è stata raccontata in modo diverso. Rileggi le sequenze di questa pagina e colora ognuna di esse come la sequenza corrispondente della pagina accanto. Secondo te, quale struttura narrativa è stata utilizzata? Fabula. Intreccio.
Il testo narrativo   Il racconto realistico La fabula e l'intreccio Il compleanno di Greta Oggi per Greta è un giorno speciale perché la mamma…   La luce del giorno splendeva. Appena sveglia, Greta non ricordava che giorno fosse; poi le è venuto in mente che quello era proprio il giorno del suo compleanno.   Quando si è recata in cucina, ha notato sulla tavola un grande pacco, fasciato di carta luccicante azzurrina, con un vivace fiocco bianco e un cartoncino, su cui ha letto "Buon compleanno!". Per l'emozione il cuore ha cominciato a batterle forte forte e gli occhi le sono diventati lucenti come stelle.   Si è messa subito a scartare il pacchetto, ma l'ansia di riuscire ad aprirlo la ostacolava nei movimenti. Quando finalmente ce l'ha fatta e ha sollevato il coperchio della grande scatola in un primo momento è rimasta perplessa, poi l'ha invasa una contentezza ancora più intensa: dentro c'erano tanti altri pacchetti di diversa grandezza, tutti fasciati di carta luccicante di colori diversi. Greta ha impiegato parecchio tempo ad aprirli e ogni volta il rinnovamento della sorpresa e della gioia l'ha costretta a continue esclamazioni di festosa meraviglia.   Pareva che la mamma avesse letto con totale attenzione dentro la sua mente e avesse deciso di soddisfare tutti i suoi desideri: c'erano proprio tutti i giocattoli che lei aveva sognato, ma che mai aveva pensato di poter avere fra le mani per sé, un giorno. A. Lavatelli, Quando la luna scelse la notte, Piccoli La fabula è costituita dalla successione degli avvenimenti in ordine cronologico. L'intreccio, invece, è l’ordine che l’autore sceglie di dare ai fatti. Esplora il testo Il testo è suddiviso in quattro sequenze.  Dai un titolo ad ogni sequenza rispettando l’ordine cronologico dei fatti. 1.   2.   3.   4.    Secondo te, quale struttura narrativa è stata utilizzata?   Fabula.   Intreccio. Il compleanno di Greta La storia di Greta è stata riscritta cambiando la struttura narrativa.   Greta era felicissima! Pareva che la mamma avesse letto con totale attenzione dentro la sua mente e avesse deciso di soddisfare tutti i suoi desideri: c'erano proprio tutti i giocattoli che lei aveva sognato, ma che mai aveva pensato di poter avere fra le mani per sé, un giorno.   Greta aveva impiegato parecchio tempo ad aprire i pacchetti e ogni volta il rinnovamento della sorpresa e della gioia l'aveva costretta a continue esclamazioni di festosa meraviglia. I pacchetti erano di diversa grandezza, tutti fasciati di carta luccicante di colori diversi, e si trovavano dentro a un pacco più grande, che Greta inizialmente non riusciva ad aprire, come se l'ansia le ostacolasse i movimenti. Quando finalmente riuscì a sollevare il coperchio della grande scatola in un primo momento rimase perplessa, poi venne invasa da una contentezza ancora più intensa.   Il grande pacco era stato precedentemente sistemato sulla tavola della cucina ed era stato fasciato di carta luccicante azzurrina, con un vivace fiocco bianco. Quando Greta lo vide il cuore aveva cominciato a batterle forte forte per l'emozione e gli occhi le erano diventati lucenti come stelle.   E pensare che, appena sveglia, Greta non si ricordava neppure che giorno fosse: era il giorno del suo compleanno! Adatt. da A. Lavatelli, Quando la luna scelse la notte, Piccoli Rifletto sulla lingua  Sottolinea nel testo i nomi astratti e ricopiali sul quaderno. Poi scrivi per ciascuno di essi l'aggettivo qualificativo corrispondente, come nell'esempio: Attenzione  Attento Desideri  Desiderati, desiderabili… Esplora il testo La stessa vicenda narrata nella pagina accanto è stata raccontata in modo diverso.  Rileggi le sequenze di questa pagina e colora ognuna di esse come la sequenza corrispondente della pagina accanto.  Secondo te, quale struttura narrativa è stata utilizzata?   Fabula.   Intreccio.