Leggermente Plus - Lingua e linguaggi 4 Libro accessibile

Il testo narrativo Il racconto realistico Che cos’è Il racconto realistico è un testo narrativo che racconta storie realmente accadute o che potrebbero accadere nella realtà (verosimili). I personaggi I personaggi sono quelli che potresti incontrare realmente nella vita quotidiana, a scuola, a casa, nella società: bambini, genitori, insegnanti… Il tempo Il tempo può essere il tempo passato o il tempo presente. Di solito è ben precisato, anche nella sua durata (ieri, oggi, stamattina, per un’ora…). Il luogo I luoghi sono reali e ben definiti. I fatti I fatti narrati sono vicende vere o credibili, che possono accadere quotidianamente. Possono anche essere fatti storici, che vengono ambientati in un’epoca precisa. La struttura Nel testo realistico la struttura è quella tipica di ogni testo narrativo: inizio - sviluppo - conclusione. La cronologia I testi realistici possono essere raccontati seguendo un ordine cronologico oppure in base ad altre sequenze narrative. La fabula è costituita dalla successione degli avvenimenti in ordine cronologico. L'intreccio, invece, è l’ordine che l’autore sceglie di dare ai fatti. Il flashback è "un salto all'indietro" della narrazione per raccontare qualcosa che è successo prima, rispetto alla cronologia dei fatti che si stanno narrando. Il narratore Il testo può essere raccontato in prima persona da un narratore interno (un personaggio), o in terza persona da un narratore esterno alla storia. In sintesi Il racconto realistico Il racconto realistico narra fatti reali o che potrebbero accadere nella realtà. I personaggi sono simili a quelli della vita vera. I tempi e i luoghi sono sempre precisi e ben definiti. I fatti possono essere in ordine cronologico: fabula. I fatti possono seguire l’ordine dell’autore: intreccio. Il flashback è un “salto all’indietro” della narrazione. Vai alle attività… Laboratorio di scrittura da pag. 42 a pag. 43
Il testo narrativo Il racconto realistico Che cos’è Il racconto realistico è un testo narrativo che racconta storie realmente accadute o che potrebbero accadere nella realtà (verosimili). I personaggi I personaggi sono quelli che potresti incontrare realmente nella vita quotidiana, a scuola, a casa, nella società: bambini, genitori, insegnanti… Il tempo Il tempo può essere il tempo passato o il tempo presente. Di solito è ben precisato, anche nella sua durata (ieri, oggi, stamattina, per un’ora…). Il luogo I luoghi sono reali e ben definiti. I fatti I fatti narrati sono vicende vere o credibili, che possono accadere quotidianamente. Possono anche essere fatti storici, che vengono ambientati in un’epoca precisa. La struttura Nel testo realistico la struttura è quella tipica di ogni testo narrativo: inizio - sviluppo - conclusione. La cronologia I testi realistici possono essere raccontati seguendo un ordine cronologico oppure in base ad altre sequenze narrative. La fabula è costituita dalla successione degli avvenimenti in ordine cronologico. L'intreccio, invece, è l’ordine che l’autore sceglie di dare ai fatti. Il flashback è "un salto all'indietro" della narrazione per raccontare qualcosa che è successo prima, rispetto alla cronologia dei fatti che si stanno narrando. Il narratore Il testo può essere raccontato in prima persona da un narratore interno (un personaggio), o in terza persona da un narratore esterno alla storia.                       In sintesi Il racconto realistico  Il racconto realistico narra fatti reali o che potrebbero accadere nella realtà.  I personaggi sono simili a quelli della vita vera.  I tempi e i luoghi sono sempre precisi e ben definiti.   I fatti possono essere in ordine cronologico: fabula. I fatti possono seguire l’ordine dell’autore: intreccio. Il flashback è un “salto all’indietro” della narrazione. Vai alle attività… Laboratorio di scrittura da pag. 42 a pag. 43