Leggermente Plus - Lingua e linguaggi 4 Libro accessibile

Il testo narrativo Struttura del testo Il coccodrillo Cornelio Il piccolo Cornelio non ama uniformarsi a quello che fanno tutti, e preferisce provare a vedere il mondo da punti di vista diversi. INIZIO - Situazione iniziale In un caldo pomeriggio, quando le uova si schiusero, i coccodrillini uscirono strisciando sulla riva sabbiosa del fiume. Cornelio, invece, si mise subito ritto in piedi. SVILUPPO - Parte centrale Più cresceva e meno scendeva sulle quattro zampe. Vedeva cose che nessun altro coccodrillo aveva mai visto prima. - Riesco a vedere ben oltre i cespugli! - diceva. Ma gli altri coccodrilli lo rimbeccavano: - E che vantaggio ne hai? - Riesco a vedere i pesci dall'alto - diceva Cornelio. - E allora? - ribattevano gli altri seccati. E così un giorno Cornelio se la prese a male e decise di andarsene. Non aveva fatto ancora molta strada quando incontrò una scimmia. - So stare in piedi! - le disse tutto orgoglioso. - E riesco a vedere cose lontane! - Io so stare anche sulla testa - disse la scimmia. - E posso appendermi per la coda. Cornelio era stupefatto. - Potrei imparare anch'io? - domandò. - Ma certo - rispose la scimmia - Basta tanto esercizio e un po' d'aiuto. Cornelio lavorò sodo per imparare i giochetti della scimmia e quella sembrava lieta di dargli una mano. Quando finalmente ebbe imparato a rizzarsi sulla testa e ad appendersi per la coda, Cornelio tornò tutto fiero alla riva del fiume. - Guardate - disse - So rizzarmi sulla testa. - E allora? - non seppero che dire gli altri. - E riesco ad appendermi per la coda! - disse Cornelio. Ma gli altri lo guardavano annoiati e ripetevano: - E allora? CONCLUSIONE - Parte finale Deluso e arrabbiato, Cornelio decise di tornarsene dalla scimmia. Ma mentre si allontanava, gli capitò di voltarsi di scatto e volete sapere cosa vide? Eccoli là, tutti gli altri, a rotolarsi per terra cercando di mettersi sulla testa e appendersi per la coda! Cornelio sorrise. La vita su quella sponda del fiume non sarebbe stata mai più la stessa. Leo Lionni, Le favole di Federico, Emme Edizioni Ogni racconto è scritto seguendo una struttura costituita da tre parti: - INIZIO; - SVILUPPO; - CONCLUSIONE. Esplora il testo Analisi della struttura del testo narrativo. Collega ogni parte del testo alla frase che la riassume. INIZIO SVILUPPO CONCLUSIONE Si narra di come Cornelio impari anche da altri animali. Gli altri coccodrilli imitano Cornelio. Cornelio si comporta in modo diverso dagli altri. Per comprendere Utilizza le informazioni esplicite presenti nel testo per completare lo schema. Protagonista Scegli il disegno che rappresenta il protagonista del racconto. Altri personaggi Quali altri personaggi compaiono nella storia? Luogo In quale luogo è ambientata la storia? Nella foresta. Sulla riva di un fiume. Allo zoo. Si tratta di un luogo: reale. fantastico. Tempo Il tempo in cui si svolge la storia è: precisato. imprecisato. I fatti Perché Cornelio un giorno decide di andarsene? È allegro e curioso di esplorare il mondo. È piuttosto offeso perché nessuno mostra interesse per ciò che lui dice. Chi incontra Cornelio lungo il suo cammino? Un pipistrello. Uno scoiattolo. Una scimmia. Che cosa gli insegna? A rizzarsi sulla testa e ad appendersi per la coda. A stare in piedi e a guardare lontano.
Il testo narrativo Struttura del testo Il coccodrillo Cornelio Il piccolo Cornelio non ama uniformarsi a quello che fanno tutti, e preferisce provare a vedere il mondo da punti di vista diversi. INIZIO - Situazione iniziale In un caldo pomeriggio, quando le uova si schiusero, i coccodrillini uscirono strisciando sulla riva sabbiosa del fiume. Cornelio, invece, si mise subito ritto in piedi. SVILUPPO - Parte centrale Più cresceva e meno scendeva sulle quattro zampe. Vedeva cose che nessun altro coccodrillo aveva mai visto prima. - Riesco a vedere ben oltre i cespugli! - diceva. Ma gli altri coccodrilli lo rimbeccavano: - E che vantaggio ne hai? - Riesco a vedere i pesci dall'alto - diceva Cornelio. - E allora? - ribattevano gli altri seccati. E così un giorno Cornelio se la prese a male e decise di andarsene. Non aveva fatto ancora molta strada quando incontrò una scimmia. - So stare in piedi! - le disse tutto orgoglioso. - E riesco a vedere cose lontane! - Io so stare anche sulla testa - disse la scimmia. - E posso appendermi per la coda. Cornelio era stupefatto. - Potrei imparare anch'io? - domandò. - Ma certo - rispose la scimmia - Basta tanto esercizio e un po' d'aiuto. Cornelio lavorò sodo per imparare i giochetti della scimmia e quella sembrava lieta di dargli una mano. Quando finalmente ebbe imparato a rizzarsi sulla testa e ad appendersi per la coda, Cornelio tornò tutto fiero alla riva del fiume. - Guardate - disse - So rizzarmi sulla testa. - E allora? - non seppero che dire gli altri. - E riesco ad appendermi per la coda! - disse Cornelio. Ma gli altri lo guardavano annoiati e ripetevano: - E allora? CONCLUSIONE - Parte finale Deluso e arrabbiato, Cornelio decise di tornarsene dalla scimmia. Ma mentre si allontanava, gli capitò di voltarsi di scatto e volete sapere cosa vide? Eccoli là, tutti gli altri, a rotolarsi per terra cercando di mettersi sulla testa e appendersi per la coda! Cornelio sorrise. La vita su quella sponda del fiume non sarebbe stata mai più la stessa. Leo Lionni, Le favole di Federico, Emme Edizioni Ogni racconto è scritto seguendo una struttura costituita da tre parti: - INIZIO; - SVILUPPO; - CONCLUSIONE. Esplora il testo Analisi della struttura del testo narrativo. Collega ogni parte del testo alla frase che la riassume. INIZIO SVILUPPO CONCLUSIONE Si narra di come Cornelio impari anche da altri animali. Gli altri coccodrilli imitano Cornelio. Cornelio si comporta in modo diverso dagli altri. Per comprendere  Utilizza le informazioni esplicite presenti nel testo per completare lo schema. Protagonista  Scegli il disegno che rappresenta il protagonista del racconto. Altri personaggi  Quali altri personaggi compaiono nella storia?     Luogo  In quale luogo è ambientata la storia?   Nella foresta.   Sulla riva di un fiume.   Allo zoo.  Si tratta di un luogo:   reale.   fantastico. Tempo  Il tempo in cui si svolge la storia è:   precisato.   imprecisato. I fatti  Perché Cornelio un giorno decide di andarsene?   È allegro e curioso di esplorare il mondo.   È piuttosto offeso perché nessuno mostra interesse per ciò che lui dice.  Chi incontra Cornelio lungo il suo cammino?   Un pipistrello.   Uno scoiattolo.   Una scimmia.  Che cosa gli insegna?   A rizzarsi sulla testa e ad appendersi per la coda.   A stare in piedi e a guardare lontano.