Leggermente Plus - Lingua e linguaggi 4 Libro accessibile

Letture per crescere I diritti dei bambini Il diritto all’istruzione Nel 1989 le Nazioni Unite si sono accordate fra loro per assicurare alle bambine e ai bambini un’infanzia felice. L’accordo si chiama “Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”. Nell’articolo 28 della Convenzione si dichiara: “Le bambine e i bambini hanno diritto all’istruzione. Gli Stati per garantire questo diritto devono rendere l’insegnamento primario obbligatorio e gratuito per tutti.” Poesie e illustrazioni tratte da I bambini nascono per essere felici di Vanna Cercenà, illustrato da Gloria Francella, Fatatrac La Convenzione per i diritti dell’infanzia è stata approvata anche dall’Italia. I 43 articoli della Convenzione si occupano di tutte le azioni che riguardano i bambini e le bambine. C’è una casa assai importante che si trova ben distante dai castelli dei regnanti, dagli eserciti arroganti, dai palazzi del potere: è la casa del sapere. Non è un luogo per potenti capi, re o presidenti e neppur per generali con la spada e gli stivali: è la casa dei bambini dai più grandi ai più piccini; è la casa in cui attuare il diritto di studiare. V. Cercenà, I bambini nascono per essere felici, Fatatrac Per riflettere Perché, secondo te, è importante frequentare la scuola e ricevere una buona educazione ed istruzione? Per affrontare la vita in maniera responsabile e pacifica. Per avere le conoscenze necessarie che consentano di scegliere e decidere in libertà. Altro Che problemi può avere una persona che non sa né leggere né scrivere? Non è veramente libera di scegliere il proprio futuro. È più facile che sia vittima dei prepotenti ed arroganti. Può fare più fatica a trovare e a mantenere un lavoro che gli piaccia. Altro Per comprendere Che cosa trovi nella casa del sapere? Arroganza. Schiavitù. Amore per lo studio. Comprensione.
Letture per crescere I diritti dei bambini Il diritto all’istruzione Nel 1989 le Nazioni Unite si sono accordate fra loro per assicurare alle bambine e ai bambini un’infanzia felice. L’accordo si chiama “Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”. Nell’articolo 28 della Convenzione si dichiara: “Le bambine e i bambini hanno diritto all’istruzione. Gli Stati per garantire questo diritto devono rendere l’insegnamento primario obbligatorio e gratuito per tutti.” Poesie e illustrazioni tratte da I bambini nascono per essere felici di Vanna Cercenà, illustrato da Gloria Francella, Fatatrac La Convenzione per i diritti dell’infanzia è stata approvata anche dall’Italia. I 43 articoli della Convenzione si occupano di tutte le azioni che riguardano i bambini e le bambine. C’è una casa assai importante che si trova ben distante dai castelli dei regnanti, dagli eserciti arroganti, dai palazzi del potere: è la casa del sapere. Non è un luogo per potenti capi, re o presidenti e neppur per generali con la spada e gli stivali: è la casa dei bambini dai più grandi ai più piccini; è la casa in cui attuare il diritto di studiare. V. Cercenà, I bambini nascono per essere felici, Fatatrac Per riflettere  Perché, secondo te, è importante frequentare la scuola e ricevere una buona educazione ed istruzione?   Per affrontare la vita in maniera responsabile e pacifica.   Per avere le conoscenze necessarie che consentano di scegliere e decidere in libertà.   Altro      Che problemi può avere una persona che non sa né leggere né scrivere?   Non è veramente libera di scegliere il proprio futuro.   È più facile che sia vittima dei prepotenti ed arroganti.   Può fare più fatica a trovare e a mantenere un lavoro che gli piaccia.   Altro   Per comprendere  Che cosa trovi nella casa del sapere?   Arroganza.   Schiavitù.   Amore per lo studio.   Comprensione.