Che lettura! - Grammatica 4 Sfoglialibro

LESSICO Dal gioco di carte sono nate anche le parole scarto , scartare , scartina . Scarto e scartare , un po alla volta, hanno perso il significato legato solo al gioco delle carte. Ora si possono usare in tutte le situazioni in cui si scelgono o si scartano degli oggetti. Per esempio: Mario, ti decidi! Quali di queste felpe vuoi scartare e quali tenere? . Altre parole della famiglia riguardano la carta che viene usata per avvolgere qualcosa: incarto , incartare , incartato , cartoccio , accartocciare La parola capofamiglia carta si è poi unita a parole di altre famiglie, facendo nascere nuovi componenti. Sono nate, così, parole composte che a volte si scrivono unite, a volte divise, a volte sono addirittura parole-frase. Vediamone alcune insieme: cartamodello cartapesta tagliacarte cartavetrata carta straccia carta geografica giocare a carte carta di credito carta d identità SOTTO LA LENTE Concludiamo il nostro percorso con un attività che certo conosci e pratichi: guardare cartoni animati alla televisione. Grazie ai cartoni animati, la famiglia carta ha anche un parente americano, il cartoon. Gli americani infatti, per indicare quei pupazzetti disegnati che magicamente si animano sullo schermo, hanno scelto di tradurre l espressione italiana in animated cartoon o più semplicemente cartoon. FACCIAMO IL PUNTO La lingua è un organismo vivo. Le parole nascono, si riuniscono, muoiono Una famiglia di parole si forma a partire da un capofamiglia. Si arricchisce di tutte le parole alterate, derivate e composte nate da questo capofamiglia. A volte queste nuove parole tendono a prendere un significato proprio, che non ha più molto a che fare con la famiglia da cui provengono. 63

Che lettura! - Grammatica 4 Sfoglialibro