LE MIE EMOZIONI

le mie emozioni 1. Io sono 2. Il gioco dello specchio Dividetevi in coppie e disponetevi uno di fronte all altro, in piedi o seduti a terra. Nella prima fase, un bambino della coppia (A) si muove, l altro (B) è il suo specchio, e deve imitarlo il più esattamente possibile. Il giocatore A può fare espressioni col viso (faccia arrabbiata, faccia triste, faccia annoiata ), gesti con le mani, movimenti del corpo, oppure può fingere di essere un aeroplano, una persona sotto la doccia, un cantante Poi i ruoli si invertono. Ciascun bambino descrive se stesso su un biglietto RIGOROSAMENTE anonimo e non riconoscibile. Deve presentarsi così: Se Se Se Se Se 46 Giochiamo per conoscerci meglio fossi fossi fossi fossi fossi un animale sarei uno strumento musicale sarei uno sport sarei un colore sarei un evento meteorologico sarei I biglietti vengono depositati in una scatola e si sceglie un capo-gioco . Il capo-gioco estrae dalla scatola un biglietto alla volta, lo legge e chiede ai compagni di indovinare chi si è presentato così. Se nessuno indovina, dopo cinque tentativi la persona che ha scritto il biglietto deve rivelare la sua identità.

LE MIE EMOZIONI