Che lettura! - Scrittura 4 Sfoglialibro

CODING I messaggi composti usando questo cifrario sembreranno composti da parole di una lingua sconosciuta e saranno molto difficili da decifrare. Condividi questo cifrario con un amico o un amica e provate a scambiarvi messaggi segreti. Riuscite a capirvi? Nel cifrario precedente le lettere vengono sostituite una all altra senza nessun criterio. Ora proviamo a procedere con ordine, inserendo le lettere nel cifrario in ordine alfabetico, ma partendo dalla D. A B C D D F E E F G H I G H I J L M N O P Q R K J K L M N O P Q R S T S T U V W X Y U V W X Y Z Z Quando si arriva alla Z, si ricomincia dalla A, in modo da inserire le tre lettere saltate . Ecco il risultato: A B C D D F E E F G H I G H I J L M N O P Q R K J K L M N O P Q R S T S T U V W X Y U V W X Y Z A B Z C In pratica, ogni lettera dell alfabeto viene sostituita da quella che la segue di 3 posizioni (la A dalla D, la B dalla E e così via). Se scrivessimo l alfabeto su due anelli di cartone di diversa dimensione e li sovrapponessimo, e poi facessimo ruotare l anello più piccolo in senso orario di tre posizioni otterremmo proprio questo cifrario. Ecco perché questo tipo di cifrario si chiama cifrario a rotazione. Il numero di posizioni, nel nostro caso 3, è detto chiave. Si chiama così perché basta conoscere la chiave, cioè la regola utilizzata (+3), per ricostruire il cifrario e decifrare i messaggi. Il primo a usare un cifrario a rotazione con chiave 3 fu, nell antichità, il condottiero romano Giulio Cesare. Quanti cifrari a rotazione diversi puoi costruire cambiando la chiave? Puoi costruire 25 cifrari. 93
Che lettura! - Scrittura 4 Sfoglialibro