Descrivere un luogo: i dati sensoriali

il testo descrittivo Descrivere un luogo: i dati sensoriali Quando scrivi la descrizione di un luogo utilizza, oltre ai dati visivi, anche dati provenienti dagli altri sensi: sarà più facile per chi legge vedere quello che stai presentando con le parole. 1 Leggi il testo, poi indica nei riquadri i sensi usati nella descrizione. . a prima mattina che il cielo tornò sereno, Mary si svegliò molto L presto. I raggi del sole filtravano obliqui attraverso le imposte, e lei ne fu talmente felice che saltò giù dal letto e corse a spalancare la finestra. Un ondata di aria fresca e profumata la investì. La brughiera era azzurra, e il mondo intero sembrava essere percorso da un incantesimo. Qua e là, in ogni dove, si udivano leggeri suoni melodiosi, come se decine e decine di uccelli si preparassero a intonare il loro concerto. Mary si sporse dalla finestra, tendendo le mani al sole. Che bel sole caldo! , esclamò. F. Hodgson Burnett, Il giardino segreto, Newton Compton 2 Ora prova tu: sul quaderno descrivi un luogo utilizzando dati provenienti da sensi diversi. Descrivi una pasticceria, un bosco dopo la pioggia, la tua cucina o quello che vuoi tu. Inserisci: colori e forme (dati visivi); suoni e rumori (dati uditivi); odori e sapori (dati olfattivi e del gusto); durezza e temperatura dei materiali (dati tattili). 63

Descrivere un luogo: i dati sensoriali