Una biblioteca speciale, Lemony Snicket

il testo descrittivo Una biblioteca speciale Lemony Snicket, Una serie di sfortunati eventi. La funesta finestra, Salani Violet, Klaus e Sunny Baudelaire sono ospiti della zia Josephine, che li invita a visitare la sua biblioteca. Lasciando sul tavolo le scodelle ancora piene a metà, i Baudelaire seguirono la zia, stando bene attenti a non toccare nessuna maniglia. In fondo al corridoio zia Josephine si fermò e aprì una porta. La porta non aveva assolutamente niente di speciale, ma quando i ragazzi varcarono la soglia si trovarono in una stanza che dire speciale sarebbe stato poco. Intanto non era né quadrata né rettangolare, come quasi tutte le stanze di questo mondo, ma aveva le pareti che si curvavano a formare un ovale. Un lato dell ovale era occupato da libri, scaffali su scaffali su scaffali di libri, e ognuno riguardava un argomento di grammatica, ortografia, sintassi o lingua in generale. C era un enciclopedia dei sostantivi, in volumi allineati su ripiani di legno molto semplici, leggermente curvi in modo da adattarsi alla parete. C erano grossi volumi sulla storia dei verbi, schierati su scaffalature di metallo pulite e lustrate fino a tirarle lucidissime. Poi c erano mobili libreria con sportelli di vetro, come se ne trovano più spesso nei negozi che in case private, e questi ospitavano manuali sugli aggettivi. Nel mezzo della stanza si vedevano alcune sedie a braccioli dall aria molto accogliente, ciascuna con davanti il suo sgabello su cui appoggiare i piedi e stendere le gambe per stare più comodi mentre si leggeva. Ma fu l altro lato dell ovale, in fondo alla stanza, quello che soprattutto attirò l attenzione dei ragazzi. Dal pavimento al soffitto la parete era tutta una finestra, un unica grandissima lastra di cristallo, e al di là della lastra di cristallo si vedeva, immenso, il Lago Lacrimoso. L'ORDINE DELLA DESCRIZIONE E GLI INDICATORI SPAZIALI Quale ordine segue la descrizione della biblioteca? Dall ingresso al fondo della stanza. Dal fondo della stanza all ingresso. All inizio viene presentata la forma generale della stanza, che è .. Poi vengono descritte le varie parti della biblioteca. In quale ordine? Numera da 1 a 3. Al centro. Il lato da cui si entra. Il lato opposto all entrata. Sottolinea nel testo le parole che indicano la posizione degli elementi nello spazio, cioè gli indicatori spaziali (un lato, su, nel centro...). Disegna sul quaderno la pianta della biblioteca, nominando le varie parti e gli oggetti come descritti nel testo. Nella descrizione di luoghi spesso si segue un ordine che rende la descrizione più efficace. Le parole dello spazio, dette indicatori spaziali, aiutano a capire bene la posizione di ogni elemento descritto. 69
Una biblioteca speciale, Lemony Snicket