Visita, Bernard Friot

IL RACCONTO UMORISTICO Visita Bernard Friot, Il mio mondo a testa in giù, Il Castoro Mai fidarsi di un orco con il mal di pancia… - Ah, dottore! - geme l’orco - Non va affatto bene. Sento come un peso sullo stomaco e ho sempre voglia di vomitare. Se continua così, bisognerà che mi metta a dieta. - Ora vediamo, - dice il medico - non si preoccupi. Non sarà nulla di grave. Mi dica che cosa ha mangiato negli ultimi giorni. - Eh, allora, - dice l’orco facendo mente locale - avantieri ho messo sotto i denti una guardia campestre, un ciclista e una signora che vendeva frutta e verdura. Tutto freschissimo e non troppo grasso. - Non è certamente questo ad averla fatta ammalare - dice il medico grattandosi il mento. - E ieri, cos’ha mangiato? - Ieri - risponde l’orco - ho divorato una maestra e qualcuno dei suoi allievi. Non mi ricordo più quanti: sono così piccoli a quell’età. - Ma non avrà mangiato tutta la classe in un solo boccone, vero? - chiede gravemente il medico. - No, no - risponde l’orco - ne ho tenuto da parte qualcuno per la merenda. E per cena mi sono fatto un panino con un carabiniere e due direttori di fabbrica. Per dolce, ho scelto una prima ballerina con tutto il tutù. - Nient’altro? - domanda il medico. - Sì, sì - dice l’orco. - Ne è sicuro? - domanda il medico - Rifletta bene. - Ah sì, adesso ricordo! - grida l’orco - Attraversando la foresta, ho mangiato una fragolina di bosco. - Non dica altro - dice il medico. - È stato questo a farla star male! - E lei pensa che sia grave? - domanda preoccupato l’orco. - Ma niente affatto! - risponde il medico. - Tenga, ingoi questa pillola e fra trenta secondi non sentirà più niente. - E non sarò costretto a mettermi a dieta? - Per nessuna ragione al mondo. Riprenda tranquillamente la sua alimentazione abituale. Ma eviti le fragoline di bosco e i lamponi! - Oh grazie, dottore, grazie mille! E l’orco, tutto felice, ritrova di colpo il suo appetito. Si riveste velocemente, si rimette le scarpe, salta addosso al medico e ne fa un solo boccone. LA STRUTTURA ● Dopo avere letto il racconto, individua le parti che lo compongono: Inizio - Sviluppo - Conclusione. Qual è la parte più divertente? ● Sottolinea nel racconto le frasi che, secondo te, rendono la comicità della situazione. ● Se tu volessi cambiare il titolo del racconto, quale sceglieresti fra questi? Una strana visita La dieta degli orchi Il medico imprudente La conclusione dei racconti umoristici è di solito molto importante: la comicità spesso nasce proprio dal finale, in cui accade qualcosa di sorprendente, inaspettato, opposto al previsto.
IL RACCONTO UMORISTICO     Visita Bernard Friot, Il mio mondo a testa in giù, Il Castoro Mai fidarsi di un orco con il mal di pancia… - Ah, dottore! - geme l’orco - Non va affatto bene. Sento come un peso sullo stomaco e ho sempre voglia di vomitare. Se continua così, bisognerà che mi metta a dieta. - Ora vediamo, - dice il medico - non si preoccupi. Non sarà nulla di grave. Mi dica che cosa ha mangiato negli ultimi giorni. - Eh, allora, - dice l’orco facendo mente locale - avantieri ho messo sotto i denti una guardia campestre, un ciclista e una signora che vendeva frutta e verdura. Tutto freschissimo e non troppo grasso. - Non è certamente questo ad averla fatta ammalare - dice il medico grattandosi il mento. - E ieri, cos’ha mangiato? - Ieri - risponde l’orco - ho divorato una maestra e qualcuno dei suoi allievi. Non mi ricordo più quanti: sono così piccoli a quell’età. - Ma non avrà mangiato tutta la classe in un solo boccone, vero? - chiede gravemente il medico. - No, no - risponde l’orco - ne ho tenuto da parte qualcuno per la merenda. E per cena mi sono fatto un panino con un carabiniere e due direttori di fabbrica. Per dolce, ho scelto una prima ballerina con tutto il tutù. - Nient’altro? - domanda il medico. - Sì, sì - dice l’orco. - Ne è sicuro? - domanda il medico - Rifletta bene. - Ah sì, adesso ricordo! - grida l’orco - Attraversando la foresta, ho mangiato una fragolina di bosco. - Non dica altro - dice il medico. - È stato questo a farla star male! - E lei pensa che sia grave? - domanda preoccupato l’orco. - Ma niente affatto! - risponde il medico. - Tenga, ingoi questa pillola e fra trenta secondi non sentirà più niente. - E non sarò costretto a mettermi a dieta? - Per nessuna ragione al mondo. Riprenda tranquillamente la sua alimentazione abituale. Ma eviti le fragoline di bosco e i lamponi! - Oh grazie, dottore, grazie mille! E l’orco, tutto felice, ritrova di colpo il suo appetito. Si riveste velocemente, si rimette le scarpe, salta addosso al medico e ne fa un solo boccone. LA STRUTTURA ● Dopo avere letto il racconto, individua le parti che lo compongono: Inizio - Sviluppo - Conclusione. Qual è la parte più divertente? ● Sottolinea nel racconto le frasi che, secondo te, rendono la comicità della situazione. ● Se tu volessi cambiare il titolo del racconto, quale sceglieresti fra questi? Una strana visita La dieta degli orchi Il medico imprudente  La conclusione dei racconti umoristici è di solito molto importante: la comicità spesso nasce proprio dal finale, in cui accade qualcosa di sorprendente, inaspettato, opposto al previsto.