Scrittori si nasce... o si diventa

L'AUTOBIOGRAFIA E LA BIOGRAFIA Scrittori si nasce… o si diventa Ecco le biografie di due tra i più famosi autori di libri per ragazzi. Roald Dahl Roald Dahl è nato da genitori norvegesi il 13 settembre 1916 nella città di Llandaff, nel Galles. La sua infanzia fu segnata da due lutti: la morte del padre e quella della sorellina Astrid. All’età di nove anni Dahl viene mandato in diversi collegi, dove sperimenta la severità dei sistemi educativi inglesi. Appena terminata la scuola superiore si trasferisce in Africa, a lavorare per una compagnia petrolifera. Ma la Seconda guerra mondiale incombe e non lo risparmia: egli partecipa in qualità di pilota d’aereo e scampa per miracolo a un terribile incidente. Dopo il congedo militare, Roald Dahl si trasferisce negli Stati Uniti e lì scopre la sua vocazione di scrittore. Il suo primo racconto è proprio una storia per bambini. Si raccontano molti aneddoti sulle sue stravaganti abitudini. Una tirchieria patologica soprattutto, ma anche l’abitudine di scrivere chiuso in una stanza in fondo al suo giardino, avvolto in un sudicio sacco a pelo e sprofondato in una vecchia poltrona. Si dice che in questa sua stanza nessuno avesse mai potuto riordinare o fare pulizie, con le conseguenze che si possono immaginare. Sul tavolo, una palla color argento fatta con la stagnola delle tavolette di cioccolata che mangiò da ragazzo. Ma al di là degli aneddoti, restano i libri da lui scritti. Negli anni ’80, grazie anche all’incoraggiamento della seconda moglie Felicity, Dahl scrive quelli che possono essere considerati i suoi capolavori: Il GGG, Le Streghe, Matilde. Altre storie sono: Boy, Gli Sporcelli, La fabbrica di cioccolato, Il grande ascensore di cristallo. Ha scritto anche libri per adulti ed è stato sceneggiatore di molti film tratti dai suoi racconti. Ritiratosi in una grande casa di campagna, il bizzarro scrittore è morto il 23 novembre 1990. Patologico: così eccessivo da sembrare una malattia. Joanne Rowling Daniele Lamuraglia, I 100 geni che hanno cambiato il mondo, Mondadori È l’autrice britannica, conosciuta in tutto il mondo, della serie di romanzi che hanno come protagonista Harry Potter, il giovane mago che vive le sue avventure nell’Inghilterra dei nostri giorni. Il personaggio fu ideato nel 1990 durante un viaggio in treno; la Rowling cominciò a tessere la trama del libro scrivendo nei pub londinesi dove si recava durante la pausa pranzo del suo lavoro come segretaria per Amnesty International. Quando, cinque anni dopo, presentò finalmente il manoscritto ad alcune importanti case editrici, ricevette solo risposte negative, fino a quando la Bloomsbury, la più piccola fra queste, decise di rischiare la pubblicazione dell’ancora sconosciuta scrittrice, alla prima esperienza letteraria. La sola richiesta fu che la Rowling si firmasse con uno pseudonimo, in modo da dare l’impressione che l’autore fosse un uomo, per superare la diffidenza degli adolescenti che non sembravano gradire il fantasy al femminile. Da qui nacque l’ormai celebre firma J.K. Rowling. Il successo di Harry Potter e la pietra filosofale, il primo dei sette romanzi edito nel 1997, fu clamoroso. In breve tempo un pubblico di tutte le fasce d’età e di ogni nazione ha letto i suoi libri, che sono stati tradotti in ben 67 lingue, tra cui anche… il latino! LA BIOGRAFIA: I FATTI ● Le due biografie sono scritte: in prima persona: l’autore narra episodi della sua vita. in terza persona: l’autore narra la vita di altri. ● Trova e sottolinea nella biografia di Roald Dahl queste informazioni. • L’infanzia e gli studi • La giovinezza • Le stravaganze • Le opere • Altre attività ● Trova e sottolinea nella biografia di Joanne Rowling le risposte alle seguenti domande. • Dove è nata? • Qual è il suo vero nome? • Perché ha scelto lo pseudonimo J.K. Rowling? • Quale lavoro faceva prima di diventare una scrittrice? • Quando ha ideato il personaggio di Harry Potter? • Quando è stato pubblicato il primo romanzo dedicato a Harry Potter? • Perché è famosa? In una biografia i fatti sono reali e indicati con precisione. Vengono narrati i momenti più importanti della vita di una persona: l’infanzia, gli studi, il lavoro, gli interessi; talvolta sono presentati anche aspetti particolari del carattere o altre curiosità.
L'AUTOBIOGRAFIA E LA BIOGRAFIA     Scrittori si nasce… o si diventa Ecco le biografie di due tra i più famosi autori di libri per ragazzi. Roald Dahl Roald Dahl è nato da genitori norvegesi il 13 settembre 1916 nella città di Llandaff, nel Galles. La sua infanzia fu segnata da due lutti: la morte del padre e quella della sorellina Astrid. All’età di nove anni Dahl viene mandato in diversi collegi, dove sperimenta la severità dei sistemi educativi inglesi. Appena terminata la scuola superiore si trasferisce in Africa, a lavorare per una compagnia petrolifera. Ma la Seconda guerra mondiale incombe e non lo risparmia: egli partecipa in qualità di pilota d’aereo e scampa per miracolo a un terribile incidente. Dopo il congedo militare, Roald Dahl si trasferisce negli Stati Uniti e lì scopre la sua vocazione di scrittore. Il suo primo racconto è proprio una storia per bambini. Si raccontano molti aneddoti sulle sue stravaganti abitudini. Una tirchieria patologica soprattutto, ma anche l’abitudine di scrivere chiuso in una stanza in fondo al suo giardino, avvolto in un sudicio sacco a pelo e sprofondato in una vecchia poltrona. Si dice che in questa sua stanza nessuno avesse mai potuto riordinare o fare pulizie, con le conseguenze che si possono immaginare. Sul tavolo, una palla color argento fatta con la stagnola delle tavolette di cioccolata che mangiò da ragazzo. Ma al di là degli aneddoti, restano i libri da lui scritti. Negli anni ’80, grazie anche all’incoraggiamento della seconda moglie Felicity, Dahl scrive quelli che possono essere considerati i suoi capolavori: Il GGG, Le Streghe, Matilde. Altre storie sono: Boy, Gli Sporcelli, La fabbrica di cioccolato, Il grande ascensore di cristallo. Ha scritto anche libri per adulti ed è stato sceneggiatore di molti film tratti dai suoi racconti. Ritiratosi in una grande casa di campagna, il bizzarro scrittore è morto il 23 novembre 1990. Patologico: così eccessivo da sembrare una malattia. Joanne Rowling Daniele Lamuraglia, I 100 geni che hanno cambiato il mondo, Mondadori È l’autrice britannica, conosciuta in tutto il mondo, della serie di romanzi che hanno come protagonista Harry Potter, il giovane mago che vive le sue avventure nell’Inghilterra dei nostri giorni. Il personaggio fu ideato nel 1990 durante un viaggio in treno; la Rowling cominciò a tessere la trama del libro scrivendo nei pub londinesi dove si recava durante la pausa pranzo del suo lavoro come segretaria per Amnesty International. Quando, cinque anni dopo, presentò finalmente il manoscritto ad alcune importanti case editrici, ricevette solo risposte negative, fino a quando la Bloomsbury, la più piccola fra queste, decise di rischiare la pubblicazione dell’ancora sconosciuta scrittrice, alla prima esperienza letteraria. La sola richiesta fu che la Rowling si firmasse con uno pseudonimo, in modo da dare l’impressione che l’autore fosse un uomo, per superare la diffidenza degli adolescenti che non sembravano gradire il fantasy al femminile. Da qui nacque l’ormai celebre firma J.K. Rowling. Il successo di Harry Potter e la pietra filosofale, il primo dei sette romanzi edito nel 1997, fu clamoroso. In breve tempo un pubblico di tutte le fasce d’età e di ogni nazione ha letto i suoi libri, che sono stati tradotti in ben 67 lingue, tra cui anche… il latino! LA BIOGRAFIA: I FATTI ● Le due biografie sono scritte:   in prima persona: l’autore narra episodi della sua vita.   in terza persona: l’autore narra la vita di altri. ● Trova e sottolinea nella biografia di Roald Dahl queste informazioni. • L’infanzia e gli studi • La giovinezza • Le stravaganze • Le opere • Altre attività ● Trova e sottolinea nella biografia di Joanne Rowling le risposte alle seguenti domande. • Dove è nata? • Qual è il suo vero nome? • Perché ha scelto lo pseudonimo J.K. Rowling? • Quale lavoro faceva prima di diventare una scrittrice? • Quando ha ideato il personaggio di Harry Potter? • Quando è stato pubblicato il primo romanzo dedicato a Harry Potter? • Perché è famosa?  In una biografia i fatti sono reali e indicati con precisione. Vengono narrati i momenti più importanti della vita di una persona: l’infanzia, gli studi, il lavoro, gli interessi; talvolta sono presentati anche aspetti particolari del carattere o altre curiosità.