Perdersi…, Angela Nanetti

Brr... che paura! Perdersi Angela Nanetti, Angeli, Einaudi Ragazzi Una bambina di sei anni ha lasciato la mano della mamma e si ritrova improvvisamente sola; che cosa succederà? La città di giorno è come un bosco incantato, pieno di sorprese. La bambina si comprò un gelato alla vaniglia ed entrò in un negozio di giocattoli, s incantò davanti ai pupazzi di peluche e alle bambole parlanti. Uscì, seguì una banda che suonava una marcia militare, entrò in un grande magazzino, giocò con le scale mobili e si provò cappelli. Uscì, guardò un venditore di carte che faceva giochi di prestigio e un altro che vendeva pappagalli... E avanti, avanti. La bambina camminava e il tempo sembrava non finire. Era una fiaba. Per questo non s accorse ch era arrivata sera e quando se n accorse il bosco incantato era sparito, la città non era più la stessa. Fu un cambiamento improvviso: all inizio c era ancora luce e le vetrine mettevano allegria, poi le strade si riempirono di gente che camminava in fretta, nessuno guardava l altro, nessuno scambiava una parola. S infilavano nei tunnel della metropolitana e sparivano lì sotto, come formiche. Ti sei persa? le domandò qualcuno e tirò dritto. La bambina si ritrovò sola. S incamminò senza sapere dove andava, e intanto il cielo s era fatto scuro e la città era diventata una foresta. La notte la città è piena di strade vuote, che non portano a niente, di angoli bui, di case senza nome. E di suoni misteriosi, di voci cupe e soffocate, di urli di sirene, di miagolii di gatti e di silenzio. La notte la città è come una foresta piena di lupi, che ingoiano i bambini. La bambina lo sapeva e camminava; camminava e piangeva, disperata. Nessuno la sentiva. TESTI per CAPIRE Nel testo sono stati evidenziati la situazione iniziale e lo sviluppo: evidenzia tu con una barra rossa il culmine e con una barra blu le conclusioni. Rileggi il testo e completa: La città di giorno è come ............................................... di notte si trasforma in .................................................. In quale punto del testo avviene il cambiamento? Disegna a margine una nuvoletta nera. 80 Il buio e la solitudine trasformano anche le cose più comuni in qualcosa di pauroso e minaccioso: un vecchio sembra ........................ ...... un gatto sembra ........................ ........... delle persone alla luce del lampione sembrano ........................ ............. una voce che esce da un portone sembra ........................ ...................
Perdersi…, Angela Nanetti