Per fare una filastrocca, Luigi Grossi

LABORATORIO DI LETTURA LA MISURA dei VERSI Le filastrocche che hai letto in queste pagine hanno tutte versi della stessa misura: sono formati da quattro sillabe, e l accento cade sempre sulla terza sillaba. Lo puoi vedere osservando la divisione in sillabe di Filastorta. Prova a scoprirlo anche tu in Filastretta. Metti un segno sotto ogni sillaba: ricorda che la vocale finale e quella iniziale di due parole vicine fanno parte della stessa sillaba. Poi leggi a voce alta sillabando. Batti le mani e fai sentire l accento quando pronunci la terza sillaba di ogni verso. I versi formati da 4 sillabe si chiamano versi quaternari. Esempio: Filastrétta poverétta Prova tu a costruire delle filastrocche: leggi questi suggerimenti Per fare una filastrocca Luigi Grossi, arrivato un bastimento carico di , Einaudi Ragazzi Per fare una filastrocca assai bella ci vuole molta besciamella? Lo zucchero e il sale? No, basta il nome di un animale, di un albero e di un fiore, e poi li metti insieme con amore. Voglio provarci piano piano: Platano, garofano, fagiano, quercia, riccio, tulipano, rosa, scoiattolo, tiglio, volpe, faggio, giglio, falco, ciclamino, pino . Alberi, animali, fiori. Non è tra le filastrocche migliori?! Hai capito come fare? Prova tu a completare questa filastrocca. Fai attenzione alle rime! A fianco dei primi versi trovi qualche suggerimento Per fare una filastrocca divertente ci vuole tanto e ci vuole .................... pendente; niente; mordente basta il nome di una bambina, di un bambino, di una città e poi li metti insieme in ...................... qua e in là; verità; libertà Voglio provarci in tutta fretta Francesca, Nina, ........................ Patrizia, Chiara, ........................ Luca, Simone, Sandrino Marco, Francesco ........................ Firenze, Napoli, Avellino Roma, Milano, ........................ Tanti nomi da chiamare con amore Non è la filastrocca migliore? 145
Per fare una filastrocca, Luigi Grossi