Che lettura! - Letture 4 Sfoglialibro

Lontano nel tempo PAROLE PENSARE LEGGOper E CI PENSO Giove era commosso dall amorevolezza con cui i due vecchi li avevano accolti e a un certo punto li chiamò e disse: Coricatevi voi nei vostri letti, noi non ne abbiamo bisogno. Non siamo poveri pellegrini: io sono il re degli dei e questi è il mio messaggero Mercurio. In tutto il villaggio nessuno ha voluto darci ospitalità tranne voi che siete i più poveri di tutti. E per questo voglio castigare il villaggio e dare a voi una ricompensa. Appena Giove ebbe parlato l acqua cominciò a cadere sul villaggio, in poco tempo ricoprì le case, e tutti i suoi abitanti avari e duri di cuore annegarono. Solo alla capanna di Filemone e Bauci non successe nulla, perché l acqua non giungeva fino in cima al colle. Poi Giove domandò ai due vecchi: Ditemi che cosa desiderate e io soddisferò ogni vostro desiderio. I due buoni vecchi risposero: A noi non manca nulla. Poveri abbiamo vissuto tutta la vita e poveri moriremo. Abbiamo soltanto una preghiera da farti. Noi non vogliamo vivere l uno senza l altro. Quando la morte visiterà la nostra capanna, fa che ci porti via tutti e due insieme. E così accadde. Filemone e Bauci vissero ancora a lungo nella loro semplice felicità e quando il tempo fu venuto morirono nello stesso momento. Dal corpo di Filemone crebbe una quercia, dal corpo di Bauci un tiglio. La quercia e il tiglio crebbero vicini e quando il vento soffiava i loro rami si toccavano come se Filemone e Bauci si stringessero le mani. Da quel tempo il tiglio e la quercia crescono l uno accanto all altro. ACCOGLIENZA Filemone e Bauci hanno dimostrato di essere accoglienti, di comprendere le difficoltà di chi stava davanti a loro. Ti è mai capitato che mentre giocavi con amici arrivasse un bambino che non conosce nessuno? Scrivi tre cose che puoi fare per accoglierlo nel gruppo e farlo sentire meno solo. 1 .................................................... ............................................................ ............................................................ ......................................................... . 2 .................................................... ............................................................ ............................................................ ......................................................... . 3 .................................................... ............................................................ ............................................................ ......................................................... . 103
Che lettura! - Letture 4 Sfoglialibro