Chi c’è in soffitta?, Rose Impey e Moira Kemp

LETTORE ESPERTO BRR... CHE PAURA! Chi c’è in soffitta? Rose Impey, Moira Kemp, Chi c’è in soffitta?, Piccoli Editore A casa di mia nonna c’è una soffitta grande e polverosa. Non ci vado mai da solo, ma un giorno io e il mio amico Mik ci abbiamo portato la mia sorellina per spaventarla. È stata un’idea di Mik. Abbiamo preso mia sorella per mano e l’abbiamo portata su per le scale. Arrivati in cima abbiamo girato la maniglia e la porta si è aperta scricchiolando. La stanza era piena di vecchie cianfrusaglie, scatoloni, borse e mucchi di abiti sul pavimento. I vestiti appesi hanno iniziato a frusciare e a muoversi. Le braccia vuote dei cappotti sembravano farci dei segni. - Mik... - ho sussurrato indicandoli. E Mik ha solo annuito. Ma dove era finita mia sorella? Mentre fissavo i vestiti abbiamo visto due occhietti spiare fuori da strati di gonne, sciarpe, maglioni... quegli occhi ci guardavano. Piano, piano senza mai togliere lo sguardo dal mucchio, ci siamo mossi in punta di piedi verso l’uscita. Eravamo quasi arrivati alla porta e Mik stava cercando di girare la maniglia, quando un vestito si è sollevato, è corso verso di noi e ha cercato di acchiapparci. - Presi! - ha gridato. Io e Mik siamo scappati fuori e siamo scesi giù per le scale veloci come fulmini, senza aspettare mia sorella. Niente paura, se la sa cavare bene anche da sola! La struttura narrativa del racconto: il culmine Approfondiamo la struttura narrativa del racconto. Alle pagine 50-51 hai imparato a riconoscere le 3 parti in cui un racconto può essere diviso: sfondo, sviluppo, conclusione. Osserviamo in questo testo che lo sviluppo può avere un culmine, prima della conclusione. 1 Completa le frasi e colora le barre accanto al testo con il colore indicato.Scrivi di quale parte si tratta. SFONDO Il protagonista e il suo amico Mik portano in soffitta .............. SVILUPPO DELLA STORIALa soffitta è piena di cianfrusaglie e la sorellina .............. CULMINE DELLA STORIA La tensione e la paura crescono sempre più fino al grido ”..............” CONCLUSIONE Come va a finire? .............. 2 Rileggi le seguenti parti e completa. SVILUPPO DELLA STORIA: quali espressioni ti fanno capire che i bambini cominciano a provare paura? Sottolineale. CULMINE DELLA STORIA: quali espressioni ti fanno capire che la paura cresce (descrizione dell’ambiente, comportamento dei personaggi...)? Sottolineale nel testo. 3 Osserva i grafici: quale rappresenta meglio l’andamento della storia? Evidenzia in colore la parte che corrisponde alla tensione più forte comunicata dal racconto.
LETTORE ESPERTO     BRR... CHE PAURA! Chi c’è in soffitta? Rose Impey, Moira Kemp, Chi c’è in soffitta?, Piccoli Editore A casa di mia nonna c’è una soffitta grande e polverosa. Non ci vado mai da solo, ma un giorno io e il mio amico Mik ci abbiamo portato la mia sorellina per spaventarla. È stata un’idea di Mik. Abbiamo preso mia sorella per mano e l’abbiamo portata su per le scale. Arrivati in cima abbiamo girato la maniglia e la porta si è aperta scricchiolando. La stanza era piena di vecchie cianfrusaglie, scatoloni, borse e mucchi di abiti sul pavimento. I vestiti appesi hanno iniziato a frusciare e a muoversi. Le braccia vuote dei cappotti sembravano farci dei segni. - Mik... - ho sussurrato indicandoli. E Mik ha solo annuito. Ma dove era finita mia sorella? Mentre fissavo i vestiti abbiamo visto due occhietti spiare fuori da strati di gonne, sciarpe, maglioni... quegli occhi ci guardavano. Piano, piano senza mai togliere lo sguardo dal mucchio, ci siamo mossi in punta di piedi verso l’uscita. Eravamo quasi arrivati alla porta e Mik stava cercando di girare la maniglia, quando un vestito si è sollevato, è corso verso di noi e ha cercato di acchiapparci. - Presi! - ha gridato. Io e Mik siamo scappati fuori e siamo scesi giù per le scale veloci come fulmini, senza aspettare mia sorella. Niente paura, se la sa cavare bene anche da sola! La struttura narrativa del racconto: il culmine Approfondiamo la struttura narrativa del racconto. Alle pagine 50-51 hai imparato a riconoscere le 3 parti in cui un racconto può essere diviso: sfondo, sviluppo, conclusione. Osserviamo in questo testo che lo sviluppo può avere un culmine, prima della conclusione. 1 Completa le frasi e colora le barre accanto al testo con il colore indicato.Scrivi di quale parte si tratta. SFONDO Il protagonista e il suo amico Mik portano in soffitta .............. SVILUPPO DELLA STORIALa soffitta è piena di cianfrusaglie e la sorellina .............. CULMINE DELLA STORIA La tensione e la paura crescono sempre più fino al grido ”..............” CONCLUSIONE Come va a finire? .............. 2 Rileggi le seguenti parti e completa. SVILUPPO DELLA STORIA: quali espressioni ti fanno capire che i bambini cominciano a provare paura? Sottolineale. CULMINE DELLA STORIA: quali espressioni ti fanno capire che la paura cresce (descrizione dell’ambiente, comportamento dei personaggi...)? Sottolineale nel testo. 3 Osserva i grafici: quale rappresenta meglio l’andamento della storia? Evidenzia in colore la parte che corrisponde alla tensione più forte comunicata dal racconto.