Cittadinanza attiva Acqua e aria da proteggere

ACQUA E ARIA DA PROTEGGERECittadinanza attiva ACQUA Il nostro pianeta è ricoperto per la maggior parte di acqua. L’acqua potabile, cioè quella che possiamo bere, è però solo una minima parte. Essa, inoltre, non è distribuita in maniera uniforme: ci sono infatti aree desertiche dove l’acqua è rarissima. Pensa che nel mondo una persona su quattro non ha acqua potabile! Chi dispone di acqua potabile, dunque, possiede un tesoro che deve preservare con cura, riducendone gli sprechi e impedendone l’inquinamento. Sono soprattutto gli scarichi agricoli e industriali a inquinare le acque. Anche i nostri comportamenti, però, sono importanti. ARIA L’aria è dappertutto, ma perché possiamo respirarla “a pieni polmoni” occorre che sia pulita. Se è inquinata, infatti, respirandola rischiamo di ammalarci. Nelle città e nelle zone molto industrializzate spesso l’aria è inquinata da sostanze nocive che escono dai camini delle case, dai tubi di scarico delle auto e dalle ciminiere delle fabbriche. L’uomo è dunque il principale responsabile dell’inquinamento dell’aria ed è compito suo trovare dei rimedi. Esistono accordi internazionali tra gli Stati per ridurre le emissioni. Anche noi, però, possiamo fare la nostra parte. Pensiamo in GRANDE ▶ Immagina di poter parlare ai “grandi” del mondo per convincerli a evitare gli sprechi e a rispettare l’ambiente. Che cosa vorresti dire loro? Dopo aver scritto le tue idee, condividile con le compagne e i compagni di classe. CHE COSA PUOI FARE TU? 1 Fai la doccia anziché il bagno: per la doccia servono circa 60 litri di acqua, mentre per un bagno se ne consumano circa 100 litri.2 Non lasciare i rubinetti aperti mentre ti lavi i denti o ti insaponi le mani.3 Quando ti lavi, non esagerare con shampoo e bagnoschiuma: sono sostanze che inquinano l’acqua. CHE COSA PUOI FARE TU?1 Quando la distanza che devi percorrere non è eccessiva e le condizioni delle strade e del traffico lo permettono, vai a piedi o usa la bicicletta, invece di farti accompagnare in automobile: così non inquini l’aria.2 Se non puoi andare a piedi o in bicicletta, preferisci i mezzi di trasporto pubblici, come l’autobus e il treno: inquinano meno dei mezzi privati, come l’auto.3 Quando compri carta e quaderni, scegli se possibile carta riciclata: la carta viene ricavata dagli alberi e gli alberi aiutano a rinnovare l’aria. Con la carta riciclata non bisogna tagliare nuovi alberi. Pensiamo in GRANDE ▶ Sapresti trovare altre indicazioni, oltre a quelle proposte in questa pagina, per il rispetto dell’acqua e dell’aria? Scrivile e fai un disegno per illustrarle. Poi, sia tu che i compagni, appendete i disegni nell’aula e mettete a confronto le vostre idee.

ACQUA E ARIA DA PROTEGGERECittadinanza attiva

ACQUA

Il nostro pianeta è ricoperto per la maggior parte di acqua.
L’acqua potabile, cioè quella che possiamo bere, è però solo una minima parte. Essa, inoltre, non è distribuita in maniera uniforme: ci sono infatti aree desertiche dove l’acqua è rarissima.
Pensa che nel mondo una persona su quattro non ha acqua potabile!
Chi dispone di acqua potabile, dunque, possiede un tesoro che deve preservare con cura, riducendone gli sprechi e impedendone l’inquinamento. Sono soprattutto gli scarichi agricoli e industriali a inquinare le acque. Anche i nostri comportamenti, però, sono importanti.

ARIA

L’aria è dappertutto, ma perché possiamo respirarla “a pieni polmoni” occorre che sia pulita. Se è inquinata, infatti, respirandola rischiamo di ammalarci.
Nelle città e nelle zone molto industrializzate spesso l’aria è inquinata da sostanze nocive che escono dai camini delle case, dai tubi di scarico delle auto e dalle ciminiere delle fabbriche.
L’uomo è dunque il principale responsabile dell’inquinamento dell’aria ed è compito suo trovare dei rimedi. Esistono accordi internazionali tra gli Stati per ridurre le emissioni.
Anche noi, però, possiamo fare la nostra parte.
Pensiamo in GRANDE

 Immagina di poter parlare ai “grandi” del mondo per convincerli a evitare gli sprechi e a rispettare l’ambiente.

Che cosa vorresti dire loro? Dopo aver scritto le tue idee, condividile con le compagne e i compagni di classe.

CHE COSA PUOI FARE TU?

1 Fai la doccia anziché il bagno: per la doccia servono circa 60 litri di acqua, mentre per un bagno se ne consumano circa 100 litri.

2 Non lasciare i rubinetti aperti mentre ti lavi i denti o ti insaponi le mani.

3 Quando ti lavi, non esagerare con shampoo e bagnoschiuma: sono sostanze che inquinano l’acqua.

CHE COSA PUOI FARE TU?

1 Quando la distanza che devi percorrere non è eccessiva e le condizioni delle strade e del traffico lo permettono, vai a piedi o usa la bicicletta, invece di farti accompagnare in automobile: così non inquini l’aria.

2 Se non puoi andare a piedi o in bicicletta, preferisci i mezzi di trasporto pubblici, come l’autobus e il treno: inquinano meno dei mezzi privati, come l’auto.

3 Quando compri carta e quaderni, scegli se possibile carta riciclata: la carta viene ricavata dagli alberi e gli alberi aiutano a rinnovare l’aria. Con la carta riciclata non bisogna tagliare nuovi alberi.

Pensiamo in GRANDE

 Sapresti trovare altre indicazioni, oltre a quelle proposte in questa pagina, per il rispetto dell’acqua e dell’aria? Scrivile e fai un disegno per illustrarle. Poi, sia tu che i compagni, appendete i disegni nell’aula e mettete a confronto le vostre idee.